Mutazioni genetiche nelle cellule ematopoietiche predispongono al rischio di malattie cardiovascolari

Notizia pubblicata il 28 Febbraio 2017 È noto da tempo che mutazioni nelle cellule ematopoietiche causano le leucemie. Più recente è l’ipotesi che le stesse mutazioni predispongano al rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l’aterosclerosi. Uno studio pubblicato su Science descrive un modello animale che prova questa ipotesi.  I topi le cui cellule staminali ematopoietiche […]

Read More

A caccia di farmaci contro il glioblastoma

  Il glioblastoma è un cancro del cervello molto aggressivo. Non è ancora disponibile una cura definitiva. Uno studio pubblicato su Nature ha utilizzato uno screening per dimostrare che le capacità di adattamento e sopravvivenza di questo tumore in vivo sono ben diversi da quelle in vitro. In vivo il glioblastoma esprime geni codificanti per […]

Read More

La vitamina A fa bene alle cellule staminali ematopoietiche

Uno studio pubblicato su Cell Stem Cells identifica le differenze genetiche e molecolari tra una cellula staminale ematopoietica “dormiente”, quella all’apice dello sviluppo di tutte le cellule del sangue, e una cellula staminale ematopoietica “attiva” che regolarmente si divide per dare luogo a cellule figlie. La cellula staminale dormiente è sensibile alla azione dell’acido retinoico, […]

Read More

In Italia parte la sperimentazione clinica delle cellule staminali per il trattamento della sclerosi multipla

Ottenute tutte le approvazioni necessarie per far partire la sperimentazione clinica di tipo I per l’uso di cellule staminali cerebrali in pazienti affetti da sclerosi multipla. Le cellule staminali sono isolate dal sistema nervoso centrale di feti deceduti per cause naturali secondo procedure GMP nei laboratori di Terni. La sperimentazione coinvolge l’associazione Revert Onlus, il […]

Read More

Pax5 e la leucemia linfoblastica acuta

La leucemia linfoblastica acuta a cellule B è associata a diverse mutazioni cromosomiche. Queste mutazioni producono proteine di fusione che contribuiscono allo sviluppo della leucemia. In uno studio pubblicato su The EMBO journal sono descritti due modelli animali dove il gene Pax5 è fuso con il gene Etv6 e FoxP1. Lo studio dimostra l’impatto di […]

Read More

Creato il primo embrione artificiale di topo

Un gruppo di scienziati di Cambridge ha generato la vita in laboratorio. Gli embrioni di topo ottenuti non sono stati sviluppati per fecondazione ma per manipolazione di cellule staminali. Dall’isolamento delle cellule staminali embrionali erano stati fatti diversi tentativi per creare un embrione in laboratorio. Questo studio dimostra per la prima volta come ottenere dalla […]

Read More

Un embrione nato senza fecondazione

Il processo di fecondazione prevede la generazione di una cellula diploide (due copie per ogni cromosoma) dalla fusione della cellula uova e dello spermatozoo. Durante questo processo una riprogrammazione cellulare consentirebbe l’attivazione dell’espressione genetica. Secondo i dogmi della biologia dello sviluppo questo processo può avvenire unicamente dall’incontro di un uovo e uno spermatozoo. Una ricerca […]

Read More

Nella nicchia delle cellule staminali leucemiche

La leucemia mieloide acuta è una leucemia molto aggressiva e spesso resistente a chemioterapia. Uno studio pubblicato su Cancer Cell dimostra l’importanza della glicoproteina CD98 nell’ancorare le cellule staminali leucemiche alla nicchia, proteggendole dall’attacco dei chemioterapici. L’uso di anticorpo diretto contro CD98 blocca la crescita delle cellule staminali leucemiche provando l’importanza di questa molecola nella […]

Read More
Pagina 1 di 1212345...10...Ultima »