Nuovo robot bio-ibrido fatto di spirulina

Un team ha recentemente manipolato la spirulina, un’alga microscopica e un integratore alimentare, con magnetite per creare un nuovo dispositivo in grado di essere comandato con dei campi magnetici. Le proprietà innate della spirulina consentono l’imaging in fluorescenza in vivo e il rilevamento diagnostico remoto senza la necessità di alcuna modifica superficiale. Inoltre il dispositivo è in grado di degradarsi ed esibisce citotossicità selettiva per alcune linee cellulari tumorali, grazie allo spessore del rivestimento di magnetite. Il robot bio-ibrido potrebbe un giorno trasportare farmaci in specifiche parti del corpo, riducendo al minimo gli effetti collaterali. Leggi l’articolo su Science Robotics.



NOTIZIE CORRELATE


Dischi protoplanetari e campi magnetici

Nuovo metodo per combattere i tumori ginecologici

Spirulina, il “super-food”

Alla ricerca dell’origine della magnetizzazione dello spazio