I cambiamenti climatici e le eruzioni vulcaniche in Islanda

Un articolo pubblicato su Geology sottolinea come la diminuzione dello spessore dei ghiacciai durante l’Olocene in Islanda, e quindi la diminuzione del loro peso sul mantello terrestre, potrebbe favorire il processo di fusione e quindi la formazione di magmi.

 

 

NOTIZIE CORRELATE


Sette nuove specie di mini rane trovate in Brasile

Il clima passato, presente e futuro

Emissioni vulcaniche ed Asma

Il ghiaccio si scioglie e l’Islanda sale