I cambiamenti climatici e le eruzioni vulcaniche in Islanda

Un articolo pubblicato su Geology sottolinea come la diminuzione dello spessore dei ghiacciai durante l’Olocene in Islanda, e quindi la diminuzione del loro peso sul mantello terrestre, potrebbe favorire il processo di fusione e quindi la formazione di magmi.

 

 

NOTIZIE CORRELATE


L’acidificazione degli oceani nuoce alla barriera corallina ma può essere invertita

Risorse ONU per approfondire le conoscenze sui cambiamenti climatici

Influenza dei cambiamenti climatici sugli ecosistemi e sull’uomo

La crisi Messiniana e cambiamenti climatici globali