Neonicotinoidi aumentano l’espressione dei geni dei peptidi antimicrobici

(8 aprile 2017)

I pesticidi neonicotinoidi sono considerati nocivi per le api ma il mecanismo di azione non era noto. Una ricerca appena pubblicata su Scientific Reports ha investigato il collegamento tra l’esposizione ai neonicotinoidi e le funzioni immunitarie innate nel Bombus impatiens. Gli esperimenti sono stati condottti utilizzando colonie esposte tramite polline e sciroppo di zucchero a elevate concentrazioni di imidaclorid. Dopo 4 settimane tramite PCR è stato riscontrato un innalzamento dei geni dei peptidi antimicrobici apidecina, abecina e imenopetecina, suggerendo che il meccanismo fisiologico di azione dei neonicotenoidi passi attraverso il sistema immunitario delle api.



 

NOTIZIE CORRELATE


La resilienza degli ecosistemi

Il manganese incide sull’impollinazione

Cromosoma Y e sopravvivenza

Il ghiaccio antartico si scioglie sia dalla parte superiore che da quella inferiore