Scoperto un nuovo modello fotosintetico

(16 gennaio 2017)

Un gruppo di ricercatori della ha scoperto un nuovo tipo di fotosintesi, che avviene grazie alla collaborazione di due specie differenti di batteri anaerobi (vedi Nature Communications). La nuova fotosintesi si basa su un meccanismo molecolare decisamente originale: la catena di trasporto degli elettroni, presente in ogni organismo fotosintetico, è in questo caso condivisa tra due specie batteriche diverse, che vivono in stretta associazione tra loro. I batteri della specie Geobacter sulfurreducens, isolati dal lago di Hot Lake nello stato di Washington, vivono in un ambiente estremo, ad elevata salinità, e sono in grado di decomporre composti organici, producendo anidride carbonica ed elettroni. Una seconda specie batterica, Prosthecochloris aestaurii, è in grado di accettare gli elettroni prodotti da G. sulfurreducens ed utilizzarli per fissare l’anidride carbonica per mezzo di un processo di fotosintesi anaerobia mai osservato in precedenza. Gli autori del lavoro sottolineano le possibili applicazioni biotecnologiche delle loro scoperte, potenzialmente utili sia nel trattamento dei rifiuti e nella produzione di energia.

NOTIZIE CORRELATE


Batteri e nanofibre

Fertilizzazione della vite ed espressione genica

Nuovo studio sulla trasmissibilità della resistenza agli antibiotici

Patate a prova di riscaldamento globale