Fotosintesi 2.0: manipolare la catena di trasporto degli elettroni

La fotosintesi, processo biochimico alla base della vita vegetale – e animale – sulla terra è, dal punto di vista della conversione della luce in energia, poco efficiente.

Diverse sono le strategie utilizzate dai ricercatori per tentare di migliorare l’efficienza fotosintetica delle piante. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Nottingham e dell’Università dell’Essex (UK) ha pubblicato su Plant Physiology un lavoro nel quale la Fe-S (ferro-zolfo) proteina Rieske di tabacco è stata trasferita biotecnologicamente in Arabidopsis thaliana, una pianta modello.

Le piante transgeniche così prodotte hanno mostrato un incremento dell’efficienza quantica dei fotosistemi PSI e PSII e della catena di trasporto degli elettroni. Ciò ha portato ad un aumento della biomassa e della produzione di semi, e gli autori dello studio si augurano che questa strategia possa essere in futuro applicata anche alle piante coltivate.



NOTIZIE CORRELATE


Diminuzione dell'Anidride Carbonica grazie alle piante

Uso delle energie rinnovabili in ascesa

L’evoluzione della fotosintesi più antica di quanto si pensasse

Energia pulita