67P, una cometa in piena trasformazione

Due recenti articoli pubblicati su Science e Nature Astronomy hanno messo in evidenza come la cometa 67P, nel corso del periodo nel quale è stata osservata da Rosetta, ha modificato di parecchio il proprio aspetto.

El Maarry e colleghi hanno infatti effettuato una vera e propria rassegna dei tanti cambiamenti varificatisi, come crolli, fratture superficiali, spostamento di massi e piogge di detriti. Pajola e colleghi hanno invece messo in evidenza come a seguito di un outburst un intero pezzo superficiale si sia staccato esponendo un blocco ghiacciato (probabilmente causa dell’outburst).



NOTIZIE CORRELATE


Rosetta continua a raccontarci nuove storie sulle comete

Philae si sveglia e Rosetta osserva getti notturni dalla cometa

Missione compiuta per Philae

L’acqua al centro dei nuovi studi di Rosetta